Enna MediaCenter, nuova veste grafica per Geexbox

8:59 pm Gazzettino Mentale

Chiunque stia cercando un modo per trasformare il proprio pc in un centro multimediale essenziale può anche smettere di cercare:  la soluzione è Enna Mediacenter (powered by Geexbox).

Si tratta di un sistema media center con una nuova interfaccia grafica (basata su Enlightenment Foundations Libraries (EFL))  che utilizza numerose librerie sviluppate dal team di Geexbox.

Prima di testarla leggiamo quali saranno le features (caratteristiche) offerte da Enna.

Enna Mediacenter permetterà di:

  • Sfogliare e ascoltare brani musicali
  • Sfogliare e visualizzare video
  • Visualizzare le fotografie tipo presentazione (slideshow)
  • Creare un database della vostra raccolta multimediale
  • Recuperare attraverso internet le informazioni relative ai vostri file multimediali (ad esempio copertine cd musicali, locandine dei film, fan arts e molto altro)

Chi conosce già Geexbox sarà contento di sapere che finalmente hanno cambiato la grafica. Per carità quella vecchia andava bene lo stesso, ma renderla più accattivante di certo non nuoce. Per quelli che invece non conoscono Geexbox, ecco una panoramica del prodotto.

Geexbox è un sistema operativo completo che gira sotto Linux e si basa su un eccellente lettore multimediale chiamato Mplayer. Le dimensioni del file immagine da scaricare sono ridottissime, si parla di circa 30/40mega, si solo 30/40 megabyte per un cd che vi permetterà di trasformare il vostro vecchio pc o anche nuovo in un pratico e immediato mediacenter.

Non si installa nulla perché è una live cd, ovvero si masterizza il cd, lo si inserisce nel lettore cd/dvd e il sistema, grazie alle sue ridotte dimensioni, verrà caricato nella memoria ram senza intaccare i vostri file o il vostro attuale sistema operativo. Esiste la possibilità di utilizzarlo su chiavetta USB per coloro che possiedono un pc che permette il boot da periferiche USB.

Ma perché scegliere Geexbox, non basta il sistema operativo che già utilizzo? Certo che basta il sistema operativo in uso, ma sappiamo tutti che un SO (acronimo italiano di sistema operativo) richiede aggiornamenti periodici, i tempi di avvio non sono rapidissimi, bisogna installarsi codecs e player, i servizi in uso possono rallentare le prestazioni su pc un po’ datati, ecc… Ecco perché la soluzione più comoda resta quella di avere una distribuzione opensource e gratuita, rapida, essenziale e che fa solo quello per la quale è stata sviluppata.

Pensate che la prima versione uscì nel lontano 2002 e a distanza di otto anni Geexbox supporta i seguenti formati:

– MPEG 1/2 movies (MPG files, VCDs, DVDs …)
– MPEG 4 movies (DivX, XviD, H.264 …)
– RealMedia and Windows Media movies.
– OggMedia
– Matroska
– Flussi Audio come : MP3, Ogg/Vorbis, WAV (AudioCD), AC3, DTS, MusePack (MPC), FLAC…
– Flussi di rete : WebRadio and WebTV through SHOUTcast.
– Guardare la TV analogica e digitale DVB
– Riproduzione analogica dei flussi audio.
– Riproduzione di file dalla rete locale (LAN) tramite NFS, Samba (i.e. Windows) o condivisioni UPnP.

Vediamo un po’ di screenshots di entrambe le versioni:

Geexbox versione oldstyle 1.2.4

Geexbox Nuova Versione Enna Mediacenter 2.0 alpha1:

I requisiti per la versione base

La versione base (senza Enna) di Geexbox è in grado di funzionare su Pentium 2 da 400Mhz con 64 Mb di ram.

È scaricabile cliccando qua

La versione 2.0 con la nuova interfaccia grafica Enna è scaricabile in versione alpha1 cliccando qua:

Ecco un po’ di link di riferimento:

Sito di Geexbox
Sito di Enna

Varie Release di Geexbox

È venuto il momento di testarla

HARDWARE UTILIZZATO

Computer abbastanza recente (molti lo considerano obsoleto  🙂 )

Processore: Amd 64 3200+
Scheda Madre: Asrock Dual Sata 2
Memoria Ram: 1 Gigabyte
Scheda Video: ATI x1950 pro

SCARICARE LA ISO ( testo la versione 2.0 alpha1 – Enna Mediacenter)

Sono pochi mega ma se qualcuno per scrupolo e abitudine volesse controllare l’MD5 ecco il checksum della iso:

c5681869b176f3ee81fa82744a6443a8 *geexbox-2.0-alpha1-en.i386.eglibc.iso

L’ho generato io perché non l’ho trovato sul sito, ma dovrebbe essere ok in quanto è della stessa iso che ho scaricato e che ho testato.

Una volta scaricata la iso geexbox-2.0-alpha1-en.i386.eglibc.iso masterizzarla su un cd-rw. Se siete utenti windows vi consiglio l’ottimo e gratuito programma IMGBurn, altrimenti va benissimo qualsiasi altro programma che già possedete.

INSERIRLA NEL LETTORE CD/DVD

Riavviate il sistema con il cd dentro il lettore cd/dvd e ricordatevi di selezionare il boot (partenza) da cd qualora non fosse già preimpostato nel vostro computer. Di solito nella schermata di avvio di un computer viene suggerito il tasto da premere per modificare l’ordine di boot; oppure entrate nel bios (solitamente CANC/DEL oppure F2) e modificate manualmente l’ordine.

Se non toccate nulla partirà automaticamente la versione Live CD (che non installa nulla) in pochi secondi. Il cd verrà sputato fuori in automatico. Utilizza circa 54/60 mega di ram quindi se volete potete anche provarla su macchine che ne hanno 64 anche se il minimo decente penso sia 128.

Il sistema ha riconosciuto tutto dalla risoluzione dello schermo alla scheda di rete. In automatico, se avete un router in DHCP, verrà acquisito un indirizzo ip.

Finalmente c’è anche il supporto per il mouse; è una cosa in più visto che una tastiera wireless è più che sufficiente per gestire il mediacenter.

COME SI PRESENTA

Direi bene, semplice con una colonna a sinistra nella quale ci sono le voci Music, Photo, Video, BookStore, Weather e Configuration.

In basso a destra compare il meteo, non avendo impostato ancora nulla viene mostrato il tempo di Parigi, parzialmente nuvoloso 🙂

Vi consiglio di spostarvi con le frecce della tastiera, confermate con INVIO, tornate indietro con BACKSPACE, ESC per arrestare il sistema.

VEDIAMO UN VIDEO E DELLE FOTO

Se avete un disco interno con già dei contenuti multimediali, basterà cliccare per esempio su VIDEO e successivamente su Browse Local Devices per sfogliare le cartelle. Per ora non ho trovato, forse non è stata ancora implementata, la funzione per sfogliare le cartelle condivise in rete.

Provando a inserire una chiavetta USB con dei contenuti multimediali sono rimasto piacevolmente sorpreso quando ho visto che la chiavetta è stata montata senza problemi sotto il nome di USB Disk #2 KINGSTON
Mentre guardate un film ad esempio in formato DIVX utilizzate le frecce per spostarvi nella timeline, se volete avanzare più in fretta potete premere PgUP.

L’anteprima delle fotografie è semplice ed essenziale. Si ha subito un’anteprima in stile thumbnails. I comandi per spostarsi sono sempre gli stessi.

Dimenticavo di dirvi che sia Enna che Geexbox riescono a montare partizioni FAT, NTFS, EXT2/3, ottimo per chi utilizza un sistema dual boot.

VIDEO IN HD

Ecco il test che interessa maggiormente. Mentre scrivo non so ancora se riuscirò a visualizzare un video in HD. Come test utilizzo un video dimostrativo a 1080p. Ahimè il video scatta e non credo dipenda dall’hardware, anche perché lo stesso video si vede perfettamente utilizzando KMplayer. Nel sito di Geexbox si parla di fortunati possessori di NVIDIA almeno la serie GF8800.

Costoro potranno utilizzare VDPAU Engine integrato in Enna. Grazie a questo si potrà sfruttare la GPU della scheda video invece della CPU per la decodifica di filmati in DVD e HD.  Chi ha una ATI come il sottoscritto  dovrà accontentarsi per ora dei core offerti dalla propria CPU. Ecco una ragione in più per scegliere NVIDIA, non che ATI faccia schifo, ma diciamo che i driver Ati non sono molto amici dei sistemi Linux.

COS’È IL BOOKSTORE

Non vi rovino la sorpresa, ma dico solamente che potete vedere una marea di fumetti. Sono in inglese, ma molti apprezzeranno sicuramente questa funzione.

CONCLUSIONI

Ho provato i video e, nel mio caso, riesco a visualizzare bene i formati standard (divx, xvid, ecc…), le foto si vedono bene, la musica funziona a parte qualche piccolo bug per i file OGG, il meteo non sono riuscito a configurarlo non trovando un pannello per le modifiche. Tutto sommato l’impressione è buona, anche perché va ricordato che si tratta di una versione alpha1 che non è neppure una beta e quindi siamo ancora allo stadio embrionale di questa Enna Mediacenter.

Non ho ancora provato ad installarla sul disco, attendo una versione più completa.  Nel frattempo consiglio di provarla perché la semplicità di questo prodotto potrebbe farvi venire voglia di mettere in piedi un mediacenter utilizzando un vecchio computer muletto.

Leave a Comment

Your comment

Codice AntiSpam - Completa l'operazione inserendo il numero appropriato (in numero)

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.