M-Audio Keystation 61es funzionante su Hardy + Virtualbox + Winxp + Asio4ALL + Mixcraft(demo)

2:11 am Appunti Cerebrali, Ubuntu

ubuntu+virtualbox+windowsxp+maudio

Ho continuato i test con Virtualbox, l’obiettivo questa volta era riuscire a suonare la tastiera Usb nella macchina virtuale con WindowsXP installato. Tra l’altro mi sono accorto che la procedura per far vedere correttamente le periferiche USB era incompleta. Visto che la versione open source di VirtualBox non monta le periferiche Usb, l’ho sostituita con quella ufficiale. Scaricate il pacchetto .deb per Ubuntu ( nel mio caso Hardy ) dal seguente link: http://www.virtualbox.org/wiki/Linux_Downloads

Se per caso avete precedentemente installato Virtualbox OSE con i relativi guest module, dovrete rimuovere tutto da synaptic e inoltre rimuovere il gruppo vboxusers dentro il pannello Utenti e Gruppi, altrimenti l’installazione verrà interrotta. Il pacchetto contiene anche i guest module per l’ultimo kernel e ricreerà il gruppo vboxusers in automatico.

Installate il pacchetto con un doppio click. Terminata l’installazione se troverà delle macchine virtuali create con la versione open source vi chiederà se volete aggiornarle alla nuova versione. Potete fare anche un backup se volete.

La procedura per permettere al programma di montare correttamente le periferiche usb (m-audio keystation 61es compresa) è la seguente (l’ho trovata in un vecchio post di un blog ubuntu-unleashed.com) :

1] Aggiungete il vostro utente al gruppo vboxusers o mettendo la spunta nel solito pannello oppure digitando:

sudo adduser $USER vboxusers

Questo comando aggiungerà l’utente corrente al gruppo vboxusers

2]  Rifate la procedura che avevo precedentemente scritto, la ripeto comunque. Lanciate il comando per editare il file mountdevsubfs.sh

sudo gedit /etc/init.d/mountdevsubfs.sh

Cercate queste righe:

# Magic to make /proc/bus/usb work
#
#mkdir -p /dev/bus/usb/.usbfs
#domount usbfs “” /dev/bus/usb/.usbfs -obusmode=0700,devmode=0600,listmode=0644
#ln -s .usbfs/devices /dev/bus/usb/devices
#mount –rbind /dev/bus/usb /proc/bus/usb

levate il # così:

# Magic to make /proc/bus/usb work
#
mkdir -p /dev/bus/usb/.usbfs
domount usbfs “” /dev/bus/usb/.usbfs -obusmode=0700,devmode=0600,listmode=0644
ln -s .usbfs/devices /dev/bus/usb/devices
mount –rbind /dev/bus/usb /proc/bus/usb

Facendo così a volte può bastare, ma nel mio caso il supporto Usb non era ancora disponibile completamente quindi:

3] Riavviate il sistema, da console poi digitare:

grep vbox /etc/group

Questo comando restituisce:

vboxusers:x:125:vostroutente

ricordatevi il numero che corrisponde all’ID del gruppo di cui il vostro utente fa parte, nel mio caso 125.

4] Editate il file fstab:

sudo gedit /etc/fstab

aggiungete in fondo questa stringa ricordando di modificare il valore devgid con l’ID del vostro gruppo:

## usbfs is the USB group in fstab file:
none /proc/bus/usb usbfs devgid=125,devmode=664 0 0

Salvate e chiudete.

5] Editate il file mountkernfs.sh:

sudo gedit /etc/init.d/mountkernfs.sh

inserite queste due righe prima della riga “# Mount spufs, if Cell Broadband processor is detected”, ricordatevi sempre di modificarel’ID dopo devgid=125 con il vostro

## Mount the usbfs for use with Virtual Box
domount usbfs usbdevfs /proc/bus/usb -onoexec,nosuid,nodev,devgid=125,devmode=664

Salvate, chiudete e riavviate.

Ora il supporto USB è pienamente funzionante (almeno nei test che ho fatto).

PROVARE LA TASTIERA M-AUDIO KEYSTATION 61ES (parte da fare su WindowsXP)

Ubuntu vede nativamente la tastiera come dispositivo:

Bus 001 Device 006: ID 0a4d:0091 Evolution Electronics, Ltd

6] Lasciatela pure collegata, abilitate il supporto usb nelle impostazioni della vostra macchina virtuale con xp installato, avviate la macchina virtuale, installate il driver M-audio che trovate sul sito http://www.m-audio.com/index.php?do=support&tab=driver e solo dopo aver installato il driver attivate il dispositivo usb ( cliccando sull’icona dell’usb di virtualbox, mettendo la spunta alla voce della tastiera usb. Per intenderci è quell’icona a forma di cavo usb vicina all’icona del grab del mouse).

7]  Scaricate la versione DEMO di Mixcraft (è valutativa quindi utilizzabile per un breve periodo), installatela.

8]  Purtroppo la latenza non è un granché visto che stiamo parlando di una tastiera usb emulata su macchina virtuale. Per risolvere, con risultati decenti, questo inconveniente scaricatevi e installate il driver ASIO4ALL

9] Nella configurazione di Mixcraft ricordatevi di cambiare il driver con ASIO

Fate un po’ di prove aumentando o diminuendo il buffer del driver asio, ma tutto sommato il risultato è decente.  Questa procedura funziona per la tastiera M-audio Keystation 61es ma credo possa essere adattata anche ad altri dispositivi.

frecciaverdeCon questa procedura mi funzionano anche i dischi usb e le chiavette vengono montate senza problema. 

Leave a Comment

Your comment

Codice AntiSpam - Completa l'operazione inserendo il numero appropriato (in numero)


+ 9 = seventeen

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.