Scherzi della frutta… la cioliegia, anche la frutta si incazza!

Mondo Mentale No Comments

Lo so che non c entra nulla con l’informatica o con Linux, ma certe volte la natura fa delle cose che fanno sorridere e vanno immortalate. È il caso di questa ciliegia molto particolare, un po’ sfacciata. È una ciliegia incazzata, ma più che una ciliegia mi sembra una cioliegia… e non serve dire altro.

Non è un foto montaggio

Crayon Physics, Machinarium e World Of Goo. Giochi mentali? Sì, grazie!

Mondo Mentale No Comments

Negli ultimi anni l’industria videoludica ha sfornato un numero sempre maggiore di videogiochi che bene o male soddisfano un po’ tutti i  gusti: dallo sparatutto al gioco di ruolo, dal platform allo sportivo e così via… Particolare attenzione voglio dedicarla a quelle piccole software house emergenti che in sordina partoriscono piccole perle degne di nota. Ci sono anche dei festival e delle manifestazioni pubbliche dove chiunque può presentare una propria creazione e sperare in qualche premio, un po’ come per il festival dei nuovi autori di libri.

Essendo piccole software house, alcune composte solamente da due persone, non hanno grandi finanziamenti o possibilità economiche che permettano di investire in grafica next gen (di nuova generazione) come accade per i grossi gruppi. Non potendo superarli in grafica devono inventarsi qualcos’altro che attiri lo spettatore e possibile acquirente e giocatore. Alcuni puntano su una giocabilità innovativa o comunque diversa dal solito,  altri invece su disegni curati e storie di tutto rispetto. In questo mare di nuovi talenti qualche volta emergono veramente delle chicche da non perdersi.

In particolare vi proporrei questi tre titoli che accontentano un po’ tutte le età:

  • Crayon Physics Deluxe
  • Machinarium
  • World of Goo

Sono in ordine alfabetico non di gradimento, anche perché tutti e tre, a mio modesto parere, sono “sui generis”, atipici, nello stesso tempo interessanti e piacevoli.  Vediamoli in dettaglio:

crayon-title

Crayon Physics Deluxe
( disponibile per ora solo per sistemi Windows XP / Vista / Seven)

L’autore Petri Purho, studente universitario del Politecnico di Helsinki (Finlandia), ha come hobby da dieci anni quello dello sviluppo dei videogiochi. Da questo hobby nasce il suo primo vero gioco, Crayon Physics Deluxe. Crayon significa pastello, pastello che permetterà di disegnare oggetti mediante l’ausilio o di un mouse oppure di una penna tipo quella in uso nei tablet pc.

È un puzzle game 2D dove lo scopo del gioco è quello di riuscire a far raggiungere al cerchio/pallina la posizione dove si trova una stella. Il modo in cui raggiungerà l’obiettivo lo deciderete voi disegnando oggetti come ponti, ruote, carrucole, ecc… Il tutto è condito con un buon supporto per la fisica degli oggetti.

Al primo sguardo può sembrare un gioco per bambini visto che si utilizzano proprio i pastelli dell’infanzia, ma personalmente lo trovo adatto anche ad un pubblico adulto. Un pregio è sicuramente quello di stimolare la fantasia del giocatore che sceglierà di completare i vari livelli nella maniera che preferisce. Non esiste una sola soluzione.
Il costo , 19.95$, non è elevato, direi nella media per questo tipo di giochi.
Convertito in euro sono poco più di 13 Euro per oltre 70 livelli di gioco. È disponibile una versione demo che consiglio di provare a questo indirizzo http://www.crayonphysics.com/

Ecco  un video esplicativo.


machinarium-title
Machinarium
(Disponibile per piattaforma Linux, Windows e Macintosh)

Ora è il momento di parlare di questo gran gioco mix tra avventura grafica punta e clicca e di un puzzle game con tanto di enigmi da risolvere di buona qualità. È uscito da poco nel mese di ottobre ed è disponibile una versione italiana confezionata a 19.90 Euro oppure è possibile scaricarlo direttamente dal sito e pagarlo con carta di credito o paypal alla cifra di 20$ (circa 13 Euro). Creato dallo  studio grafico Amanita Design, Repubblica Ceca, già conosciuti in passato per altre due avventure minori Samorost e Samorost 2.

Li vale tutti i 13 Euro, soprattutto se siete amanti di questo genere di giochi, un genere che ricorda avventure grafiche di un tempo tipo Monkey Island, Discworld e Broken Sword.  In questo bombardamento di giochi 3D e con grafiche mozzafiato si sentiva proprio la mancanza di un punta e clicca vecchio stile.

Dovrete impersonare un piccolo robot che viene inspiegabilmente gettato in una discarica. Inizialmente dovrete ricomporre il robot. Se vi sembra troppo difficile niente paura perché è possibile ottenere degli aiuti cliccando nella parte in altro a destra, ma evitate di utilizzarli altrimenti perderete tutto il piacere di arrivare alla soluzione in completa autonomia.

Machinarium offre un’atmosfera intrigante supportata da musiche piacevoli e molto adatte. I disegni e le animazioni sono fatti molto bene, insomma è un gioco che a mio parere vale tutti i soldi che costa. Come per il precedente è disponibile una versione demo che però non si scarica ma si gioca online essendo il gioco sviluppato con tecnologia Macromedia Flash.

Altra nota interessante è la compatibilità con sistemi Linux. Se questo è il loro secondo esperimento dopo Samorost, direi che promettono veramente bene.

Disponibile a questo indirizzo http://machinarium.net/demo/

Ecco un video del gioco:

http://www.youtube.com/watch?v=3xkhqVKJGHg&feature=fvw

worldofgoo-title

World of Goo
(Disponibile per piattaforma Linux, Windows e Macintosh, Wii)

L’ultimo gioco di cui vorrei parlare è l’ormai noto World Of Goo, creato dal team 2DBOY composto solamente da due persone Kyle Gabler e Ron Carmel. Il loro obiettivo, come si può leggere nel loro sito di riferimento, è quello di creare giochi che tutti quanti possono giocare con una giocabilità mai vista prima.

In effetti devo ammettere che il gioco è molto curato, fluido e piacevole. È sempre un puzzle game dove lo scopo del gioco è quello di far raggiungere alle palle Goo la tubatura dove poi saranno risucchiate. Il divertimento sta nel riuscire in poche mosse a completare il livello il più rapidamente possibile. Ci sono differenti tipi di palle Goo, dalle più semplici che si attaccano tra loro, a quelle più complesse che possono prendere fuoco o attaccarsi alle superfici e non solo.

Il gioco è molto curato e fluido, piacevoli le musiche; non è particolarmente complesso e questo garantisce che tutti quanti possono giocarci senza impazzire. Machinarium, ad esempio, richiede un livello di attenzione maggiore.

È scaricabile una demo dal loro sito http://www.2dboy.com/games.php

Come era successo con un gruppo musicale qualche anno fa, 2Dboy ha offerto la possibilità di acquistare il gioco donando quello che ognuno riteneva corretto. Il prezzo base è di 20 $ (circa 13 Euro), è quasi uno standard per giochi di questo tipo, ma hanno offerto la possibilità di pagare quello che si desidera. Le donazioni sono state sia eque che da presa in giro; se si vuole offrire 1 cent di $ è meglio non offrire nulla. Nel loro blog, a questo indirizzo, hanno raccolto le statistiche divise per periodo, importo donato, paese e piattaforma. Ora questa possibilità è terminata, ma non è detto che non verrà riproposta in seguito (per ora è stata proposta due volte).

Ecco un video del gioco, ma consiglio almeno di scaricare e provare la Demo

http://www.youtube.com/watch?v=Tu1akAEdXJM&feature=related
Facendo un rapido calcolo è possibile comprare tre giochi al prezzo di uno, infatti 60$ equivalgono a circa 40 Euro che pressapoco sono il costo di un gioco per PSP o NDS.  Nessuno vuole sminuire titoli come Il dottor Layton per NDS o Gran Turismo per PSP (generi del tutto diversi tra loro), anche perché sono giochi molto belli e ben fatti. Dove voglio arrivare?

Sostenere queste software house minori potrebbe aiutare il mercato dei videogiochi permettendo a piccoli pesci, ma con grandi idee e potenzialità, di entrare nel mare ora abitato da pesci grossi. In giro per la rete è pieno di siti che offrono giochi in flash anche di buon livello, ogni tanto qualcuno si impegna di più e butta fuori titoli come Machinarium, World of Goo e Crayon Physics Deluxe due dei quali sono compatibili con Linux 😉

Provate almeno le demo e valutate voi stessi la qualità del prodotto…valgono oppure no 13 euro? Ovviamente deve essere il vostro genere di giochi.

A voi la scelta!

Ubuntu 9.10 – 4 giorni all’uscita ufficiale

Mondo Mentale No Comments

04Giusto come promemoria ricordo che mancano quattro giorni all’uscita ufficiale di Ubuntu 9.10 Karmic Koala.  Ho avuto modo, tempo fa,  di provare la beta con interfaccia Moblin Remix: non male, molto adatta a netbook o laptop.

Consiglio caldamente almeno di provare la nuova 9.10 in versione live desktop e magari provare ad installarla nativamente, tanto ci pensa lei a ridimensionare la partizione del sistema operativo esistente, ovvero una versione di Windows XP/Vista/Seven.

Siamo alle solite con i soliti dubbi: “ma perché installare Ubuntu?”. La risposta più semplice e un po’ scontata è: “ma perché non installarla?”. Ognuno di noi poi sarà in grado autonomamente di valutare se è il sistema più adatto alle proprie esigenze. Un minimo sforzo è richiesto.  Almeno la volontà di cliccare su avanti – avanti – avanti – riavvia e l’inserimento di nome utente e password 🙂

(avere un sistema DUAL BOOT significa avere la possibilità di far partire o Ubuntu o Windows, e la procedura di creazione del Dual Boot è completamente automatica, giusto qualche click).

Torno a ribadire che se cercate un sistema da far utilizzare a mamma, papà o fratelli casinisti, perché siete stufi di installare antivirus, cercare e installare drivers,  dover installare programmi di dubbia provenienza con i rischi annessi, ecc… Linux e in particolare Ubuntu fa al caso vostro. Poi, dico io,  fosse a pagamento… è pure gratuito…vabè  a buon intenditor…

Nel frattempo date una occhiata alle migliorie rispetto alle precedenti versioni CLICCA

Ahh mi stavo quasi dimenticando…ecco il link dove scaricarla LINK

Page 2 of 41234